Psicologo a Firenze

Psicoterapeuta a Firenze Dott. Silvia Bertini

PSICOTERAPEUTA A FIRENZE

DOTT.SSA SILVIA BERTINI

Silvia - Psicologo-Firenze.net

PSICOLOGO PSICOTERAPEUTA A FIRENZE

Sono una Psicologa Psicoterapeuta iscritta all'ordine degli Psicologi della Toscana
Sono perfezionata anche in sessuologia clinica, in psicoterapia psicoanalitica breve, oltre che nella psicoterapia autogena. Mi occupo del trattamento dei DSA (dislessia, disgrafia, disortografia, discalculia) e dell' accompagnamento e formazione dei genitori di bambini/ragazzi DSA.
Da oltre 30 anni il mio lavoro clinico si svolge a Firenze esclusivamente presso il mio studio privato.

PSICOTERAPEUTA A FIRENZE DOTT.SSA SILVIA BERTINI

Sfondo Studio

Blog

Entra nel Blog per leggere gli ultimi argomenti

Recensioni

Leggi le recensioni dei Pazienti della Dott.ssa Silvia Bertini

PERCHE' ANDARE IN TERAPIA

PERCHE' ANDARE IN TERAPIA Il kintsugi è l’arte giapponese di valorizzare la porcellana rotta. I frammenti vengono rincollati con la resina dell’albero della lacca spennellata poi con polvere d’oro o di argento.
Nella cultura orientale le rotture vengono valorizzate ed utilizzate per abbellire ciò che era prima di loro.
Noi occidentali associamo le nostre rotture ai fallimenti e alle perdite.
La psicoterapia può aiutarci a rincollare i pezzi e costruire nuovi oggetti mantenendo l’essenza di ciò che c’era prima del crack. Quando siamo fortunati ci aiuta anche a dipingere d’oro la crepa.
Ognuno di noi passa dei momenti in cui vive una qualche forma di disagio psicologico e psicofisico che rendono difficile il mantenimento dei normali livelli di funzionamento sia nella propria vita relazionale, lavorativa o affettiva.
I disturbi possono avere varie forme: da quelle più subdole e meno riconoscibili a quelle più evidenti. Si può passare da stati depressivi a disturbi di ansia fino a veri e propri attacchi di panico. Possiamo avere disturbi di tipo relazionale, psicosomatici. Disturbi sessuali, disturbi alimentare, si possono sviluppare fobie, dipendenze ed altro ancora.
E’ possibile anche vivere dei momenti di difficoltà in seguito a situazioni traumatiche quali gravi malattie, incidenti, lutti, separazioni, perdita del lavoro etc.
Quando noi stiamo bene significa che riusciamo a mantenere un equilibrio. Quando l’equilibrio si rompe o comincia ad essere debole ci percepiamo in difficoltà.
E’ qui che si rivela utile l’intervento psicoterapeutico che aiuta la persona a recuperare, a migliorare o a creare quelle risorse che ha perduto o che non ha mai posseduto.
Lo scopo della psicoterapia psicoanalitica, dunque, non è solo la scomparsa dei sintomi quanto l’armonizzazione della persona, offrendole nuovi strumenti da utilizzare come componente stabile del proprio Sè e da portarsi dietro anche a terapia finita.
Questo tipo di approccio affronta diversi ambiti relativi al paziente: si parte dal problema percepito e dall’indagine sul presente, per lavorare poi anche sulle relazioni antiche (famiglia, ambiente socio-culturale), e sul mondo fantasmatico interno.

20 Argomenti

Il gaslighting | Megalomania e bugia patologica | Binge eating o abbuffata compulsiva | Il paziente designato o capro espiatorio | Patofobia e Covid-19 | La relazione con un/una narcisista | La sindrome dell'impostore | Chi sono le persone manipolatorie? | La costanza dell'oggetto | Io ti cambierò o la Sindrome di Pigmalione | L'atto mancato | DSA. Disturbi Specifici dell' Apprendimento | Ghosting. Cos'è? | I disturbi del sonno | Bias cognitivi. Cosa sono? | La relazione, la comunicazione | L’ effetto alone | Il lutto perinatale | L’autismo. Di che si tratta? | Recensioni |

© Maurizio Tiranti 2020