Psicologo a Firenze

Psicoterapeuta a Firenze Dott. Silvia Bertini

  30/05/2020     Silvia 
Bias cognitivi. Cosa sono?

  Bias cognitivi. Cosa sono?

 

BIAS COGNITIVI

Sapete di che si tratta?

In buona sostanza sono dei meccanismi cognitivi che ci servono per prendere decisioni senza stare troppo a riflettere e senza usare fatica.
Il problema è che tali decisioni si basano su giudizi, pregiudizi, preconcetti, percezioni sbagliate o defomate per cui risultano sbagliate.

Per muoverci nel mondo utilizziamo delle strategie che si chiamano EURISTICHE (dal greco, trovare-scoprire). Le Euristiche sono strategie intuitive .

I BIAS sono euristiche errate.

Ci sono diversi tipi di BIAS.
Il primo è detto BIAS DI CONFERMA.
Cioè tendiamo a prendere in considerazione solo quelle idee, fatti, informazioni che confermano la nostra posizione.

Un altro è il BIAS DI ILLUSIONE DI CONTROLLO
cioè la sovrastima del nostro potere (politici, manager, persone di potere in genere). La credenza esasperata, cioè, che"Ciò che abbiamo è tutto merito nostro".

ECCESSO DI FIDUCIA (OVERCONFIDENCE)
E l'avere troppa fiducia nelle nostre capacità e nei nostri giudizi.
(Effetto Dunning-Kruger)

FALLACIA DELLO SCOMMETTITORE
E' l'idea che un evento futuro assolutamente causale sia in realtà collegato ad un altro evento già accaduto (es. un numero del lotto che non esce da più tempo di un altro ha maggiore possibilità di uscire quel giorno)

PUNTO CIECO
E' l'idea di essere immuni da bias cognitivi.

  0 Commenti |     Aggiungi   |


© Maurizio Tiranti 2020